L’orologio astronomico di Praga è considerato un vero e proprio capolavoro di meccanica ma ciò che personalmente mi ha maggiormente affascinato sono le figure che lo adornano, il simbolismo che lo caratterizza e i colori di questa vera e propria opera d’arte.

Ma andiamo con ordine. L’orologio astronomico di Praga si trova presso il Vecchio Municipio che venne munito di un’orologio per la prima volta nel 1410. Nel 1490 mastro Hanus lo revisionò perfezionandolo e realizzando quello che oggi è una delle “cose imperdibili” durante una visita a Praga.

L’orologio astronomico di Praga è poi “avvolto” da una leggenda secondo la quale mastro Hanus fu accecato affinché non potesse realizzare altrove un’opera migliore a quella di Praga, per questo motivo l’artigiano si nascose all’interno dell’orologio per sabotarne il funzionamento. In realtà le fonti dimostrano che Hanus continuò per anni il suo lavoro di orologiaio anche se effettivamente l’orologio iniziò a funzionare regolarmente solo nel 1570 a seguito di un’ulteriore revisione.

Accanto all’orologio sono disposte delle figure simbolo delle preoccupazioni degli abitanti di Praga del tempo:

  • uno specchio sta a simboleggiare la Vanità
  • una sacca di denaro indica la Cupidigia (in origine c’era un usuraio ebreo, figura sostituita dopo la seconda guerra mondiale)
  • la Morte e il Paganesimo rappresentato da un ottomano

A ogni ora inizia lo spettacolo dell’orologio astronomico: la Morte suona una campana e gira la clessidra e gli apostoli compaiono in fila l’uno dietro l’altro da due finestre chinandosi verso la folla che si accalca ogni giorno sotto all’orologio.

La sfilata si conclude con il canto del gallo a indicare che l’ora è scoccata.

orologio astronomico di praga
Orologio astronomico di Praga e i segni zodiacali (dettaglio)

Sotto al quadrante astronomico che indica le ore con il braccio del sole e quello della luna, c’è il quadrante inferiore relativo al calendario con i suoi 12 medaglioni con scene rurali che indicano i vari mesi dell’anno. Anche questo quadrante è circondato da quattro figure significative:

  • un saggio che, con un libro in mano, indica la filosofia
  • un angelo a simboleggiare la teologia
  • un altro saggio con il cannocchiale impersonifica l’astronomia
  • infine, un ultimo saggio a indicare la storia o la matematica

Se decidete di andare a Praga potrebbe anche interessarvi questo articolo con il mio diario di viaggio nella capitale della Repubblica Ceca.

Qui trovate altri articoli che potrebbero esservi utili per un viaggio in Europa:

Curiosità e musei. I più strani in Europa.

Cigno d’argento e origami

Dall’Italia a Berna alla scoperta di Paul Klee!

Cosa vedere in Cappadacia. Le città sotterranee!

Terme Islanda? Ecco quelle imperdibili … e gratis!

Museo interattivo … come imparare divertendosi! Qui trovate i più belli in Italia e Europa!