Il cigno rappresenta un simbolo di innocenza, purezza ma anche saggezza, solitudine e talvolta morte. Nell’ambito dell’arte giapponese di piegare la carta trasformandola in qualsiasi cosa, il cigno è probabilmente l’origami per eccellenza. La sua sinuosità è incredibilmente reale nelle coreografia compiuta dal cigno d’argento, un automa del 1700 esposto in un museo in Inghilterra. Se volete imparare come realizzare un cigno origami o siete curiosi di sapere di più su questo cigno robot realizzato più di 200 anni fa, date un’occhiata qui!

Al Bowes Museum di Newgate in Inghilterra è possibile ammirare un automa incredibilmente realistico realizzato tantissimi anni fa, esattamente nel 1770. Si tratta di un cigno a grandezza naturale su uno stagno di vetro filato che utilizza tre meccanismi a molla per effettuare una vera e propria coreografia di 40 secondi sulle note di una dolce melodia. Quello che più colpisce è il movimento del collo del cigno che oscilla da una parte all’altra in maniera estremamente realistica per lisciarsi le piume prima di immergere il becco nello stagno e pescare un pesciolino. La cosa incredibile è che questo automa o robot (diremmo oggi) è stato realizzato più di 200 anni fa!

Il cigno robot venne esposto per la prima volta nel Museo Meccanico di James Cox, oggi si trova nel Bowes Museum collocato in un castello del nord dell’Inghliterra che assomiglia un po’ alla fantastica dimora di Downton Abbey! 😉

Se siete curiosi, ma per il momento non avete in programma un viaggio in Inghilterra, qui trovate il video del cigno d’argento.

Quello che mi affascina degli origami è come, con pochi tipi di piegature, senza effettuare tagli alla carta (in passato però non era così, si faceva infatti frequente uso di tagli) si possa realizzare un’infinità di creazioni incredibili. Un altro aspetto che mi attrae è rappresentato dai principi che stanno alla base degli origami. Ossia i principi shintoisti del ciclo vitale e dell’accettazione della morte come parte del tutto. La carta viene infatti “lavorata” e ricreata sotto forma di nuove creazioni e così rinasce in un ciclo di vita e morte che non ha fine.

Ma veniamo al nostro origami cigno, qui trovate le istruzioni per realizzarlo… è veramente semplice!

Qui ho inserito anche il link a un tutorial a mio avviso perfetto per capire come fare, passo dopo passo.